Tag

, , , ,

Scratching in inglese significa proprio grattare, ma anche segnare, lasciare il segno. E’ proprio l’obiettivo del programma Scratch, che adesso gira sia su Mac OS X (Apple, per intenderci), che Windows (versione 1.4) ed è esclusicamente in lingua inglese, con qualche parte di documentazione tradotta in italiano ma non per questo è da escludere apriori.

scratchOverviewScratch è un interessante ambiente di sviluppo visuale, pensato per introdurre i bambini (ma non solo) alla logica della programmazione e dello sviluppo di software. L’intuitiva interfaccia e i molti comandi a disposizione permettono di creare animazioni, giochi, storie interattive e altro ancora.

Sviluppato addirittura dal MIT, Scratch può essere usato da chiunque voglia creare qualcosa con il computer, pur non avendo conoscenze tecniche. Basta un po’ di confidenza con il mouse e l’età giusta per leggere, per iniziare a creare (giocare) con Scratch.
Per creare animazioni, semplici giochi, file multimediali, è sufficiente selezionare i comandi a disposizione e aggiungerli al proprio progetto. Quasi come se si stesse assemblando una costruzione con il Lego. I comandi ovviamente devono essere collegati a figure, immagini e suoni, anche essi messi assieme con il medesimo sistema visuale.
Scratch contiene una vasta libreria di immagini, sfondi e file audio con cui iniziare a creare, ma ovviamente, è possibile utilizzarne di propri. Una volta completato un progetto è possibile condividerlo direttamente sul sito ufficiale, o su un proprio sito. Non è invece possibile convertirlo in un formato universale. Ad esempio un gioco può essere utilizzato solo dall’interfaccia del programma, ma non è possibile trasformarlo in un file eseguibile.
In ogni caso, l’unico problema di Scratch è la mancanza di documentazione in italiano. Il programma è nella nostra lingua, ma solo una piccola parte dei manuali sono tradotti. Il che, considerando la sua natura educativa, potrebbe limitarne la diffusione. D’altra parte, Scratch è pure una comunità di apprendimento, nel senso che trovate anche prodotti già finiti, interessanti e raggruppati per ambito di studi ed età.