Auguri di Buona Pasqua

Rivolgo a tutti i miei lettori, amici, conoscenti e visitatori del blog i migliori auguri per la prossima Pasqua. Anche se non sarò di fronte a un computer, ma in giro per l’Europa, spero ugualmente di “postare” qualcosa di utile e/o gradevole.A warm and thorough wish for a Happy Easter to all my followers, visitors, and friends of my blog. I suppose not to be able to post comments or ideas at best, as I am going on a journey through Europe, but hope to find something useful, if possible.

Telecontrolla il computer e lavora a distanza con TeamViewer

La segnalazione di oggi è relativa a TeamViewer, un sistema per telecontrollare dei computer tranite Internet (disponibile anche in italiano e gratuito), per lavorare in collaborazione con i propri partner e in piena sicurezza. Con TeamViewer il telecontrollo dei computer tramite Internet diviene un gioco da ragazzi e il controllo a distanza di server e computer avviene anche in assenza dell’utente: con TeamViewer è possibile anche l’accesso a server 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Senza contare che per l’installazione permanente presso il cliente non sono previste ulteriori spese.
TeamViewer è dotato di un sistema di trasmissione dei file integrato per copiare file e cartelle. La trasmissione di file funziona naturalmente anche con Firewall, assieme a elevati standard di sicurezza: le versioni commerciali (a pagamento) dispongono di canali di dati assolutamente sicuri con Key Exchange e AES (256 Bit) Session Encoding e corrispondono quindi agli standard di sicurezza di https/SSL.
E’ possibile quindi lavorare in un team di componenti che operano da diverse postazioni e presentare in modo rapido e veloce la Vostra schermata o collaborare ad un documento, nonché condividere il desktop interamente, parlare (come avviene su Skype), ecc. Nell’elenco dei partner TeamViewer sono sempre evidenti i partner raggiungibili – per collegarsi basta cliccare. Il programma (assai piccolo, 2,7 Mb versione Windows o 11,5 in versione Mac OS) si presenta assai semplice da installare e non sono necessari diritti di amministrazione. E’ sufficiente avviare il software ed è fatta.
TeamViewer funziona anche nell’altra direzione: Attraverso Internet fate vedere ai partner il Vostro schermo per mostrare le Vostre soluzioni software, i Vostri prodotti, testi, files, e le Vostre presentazioni, anche ottimizzando Firewall, porte bloccate e NAT Router per indirizzi IP locali perché TeamViewer ottimizza la qualità e la velocità della rappresentazione a seconda del collegamento di rete, dal LAN fino alla connessione con il modem.

Free Studio: Scarica, salva e converti qualsiasi cosa

Devo questa preziosissima segnalazione al commento del lettore Valerio Radice che sembra aver promosso un blog, valix85.wordpress.com pressoché gemello: idee, fotografie e interessi simpaticamente coincidono.
La segnalazione è su Free Studio, un pacchetto unico che abbracia tutti gli strumenti di DVDVideoSoft per lavorare con YouTube, i file DVD ed audio. Con questo software gratuito (che purtroppo lavora solo su Microsoft Windows Vista e Seven) si può convertire video ed audio file tra formati diversi e farlo per iPod, PSP, iPhone, Blackberry ed alcuni dispositivi mobili; masterizzare e estrarre DVD ed CD; caricare e scaricare video e musica al computer, iPod, PSP, iPhone, e BlackBerry; montare video ed audio file. Cosa può fare precisamente Free Studio (per la cronaca: esiste anche in versione italiana, sempre gratis)? Ecco qua:

Scaricamento gratuito da YouTube

Convertitore gratuito da YouTube in MP3

Convertitore gratuito da YouTube per iPod e PSP

Convertitore gratuito da YouTube per iPhone

Caricamento gratuito a YouTube

Video and audio conversion software:

Burning and ripping software
:
Video and audio editing software:

Convertire testi in formato audio con iSpeech

Mi sono casualmente imbattuto in iSpeech, un servizio che potrebbe rivelarsi assai interessante e di grande impatto, sia a livello scolastico, che sul piano della produttività in generale. Grazie ad iSpeech è possibile convertire qualsiasi tipo di testo scritto in formato Mp3, in una clip audio scaricabile e registrabile su qualsiasi supporto digitale. Il principio è abbastanza semplice: dopo la solita creazione dell’account personale gratuito, si potrà copiare testi scritti dei formati più disparati (Microsoft Word, Excel, PowerPoint, Adobe Acrobat, Rich Text File, Blogs, RSS news feeds, hypertext markup language (DOC, DOCX, PPT, PPTX, XLS, XLSX, PDF, RTF, HTML) e quindi incollarli nel riquadro a disposizione. Dopo un po’ riceverete il link con il file convertito in formato Mp3. Semplice, efficiente e rapido. Da notare che iSpeech esiste anche in versione software.

Quando YouTube non funziona: Ottimi sostituti

E’ capitato che il popolare servizio di condivisione clip video YouTube sia andato recentemente “in tilt”, insomma, non abbia funzionato bene; per qualcuno tutto ciò addirittura potrebbe essere stato un attacco informatico. Che facciamo quando YouTube non funziona a dovere o più semplicemente, non troviamo quello che cerchiamo? Basterebbe ricordarsi che YouTube non è l’unico serbatoio di clip video da utilizzare esistente. Parliamo di Current, OneWorld TV e di Vimeo.

Attualmente esistono vari “provider” (o fornitori) di clip video, filmati vari, spezzoni e materiale anche di attualità, ben catalogati e reperibili sul Web: sto parlando di Current Tv (la televisione sponsorizzata dall’ex presidente USA Al Gore, qui in Italia disponibile anche sul canale 130 di Sky) e One World TV. Entrambi permettono all’utente di cercare, trovare e visionare moltissimi contenuti video. Il caso di “Rai Per Una Notte” trasmesso proprio da Current (e rifiutato o perlopiù ignorato dai media tradizionali) è un esempio eclatante di come il Web sostituisce la televisione tradizionale nel fornire informazioni e formazione di opinioni. E il tutto, fatto con video amatoriali. Current Tv esiste quindi anche in lingua italiana. Se vogliamo affacciarci sul mondo e reperire clip video in altre lingue, più spesso in inglese, basta rivolgersi a OneWorld TV, che fa parte della OneWorld.Net, un network esistente a livello mondiale in rapida crescita che sostiene l’uso dei media da parte della gente e della società civile per aiutarli a costruire una società più giusta e più globale. OneWorld TV si batte pure contro i tentativi ripetuti di filtrare le notizie sconvenienti o indesiderate, cercando quindi di superare le varie censure e di portare alla luce temi poco o per nulla trattati.
E’ possibile riutilizzare o “ricaricare” i video precedentemente caricati su YouTube, non c’è un limite tipico di durata (solitamente di 12 minuti), accedere ai servizi con la creazione di un account gratuito in pochi minuti e quindi passare a condividere i propri video.
Infine, l’ultimo e ottimo sito dove cercare e trovare materiale utile e interessante è Vimeo, portale di condivisione e visione video, una rispettabile comunità di persone creative che producono e condividono le loro clip grazie agli strumenti che Vimeo stesso offre (anche in HD, in alta definizione, e sempre gratis).

Quando il social network è in tilt

Stasera sono rimasto impressionato da me stesso, da qualcosa che non mi sarei immaginato prima. Non che voglia dare dimostrazione di auto-referenzialità, nè avevo voglia di parlare delle mie abitudini.

In poche parole, in questo momento Twitter è letteralmente andato in tilt perché in “Overcapacity”: non ce la da più a sostenere l’enorme massa di “cinguetti” e di micromessaggi. Da circa 1 ora il popolare servizio di microblogging è intasato, non permette più di scrivere e pubblicare e io confesso di essere un po’ nervoso perché mi manca il flusso di informazioni da conoscenti e/o colleghi appassionati come me di comunicazione, approcci pedagogici, articoli utili, ICT, Web e quant’altro.
In altre parole: sto avendo la mia prima crisi d’astinenza da Internet? Eppure, posso utilizzare il Web come sempre, ma devo pur dire che Twitter mi manca: mi manca la rapidità, la possibilità di “cogliere” le notizie. Immaginate a un possibile blocco di Google e di rimanere in una stanza buia senza punti di riferimento: ecco, questa è la sensazione di chi non può utilizzare Twitter.

Visualizzazioni interattive e sul Web con Tableau Public

Oggi disponiamo di un’enorme massa di dati, di informazioni ed elementi da indicizzare, da sistematizzare o, semplicemente, da visualizzare. Magari, vorremmo pure condividere sul web grafici e diagrammi in modo interattivo, ma talvolta siamo costretti a rinunciare perché il processo è lento e costoso. Allora, perché non optare a favore di Tableau Public?
Tableau Public si presenta come un software libero (17 MB, multipiattaforma, da scaricare dopo aver inserito la vostra email qui). In pochi minuti potere creare e condividere mappe e grafici interattivi, carte/immagini stupefacenti, condivisione di schermi da pubblicare dovunque nel Web, facilmente e senza alcun costo. A seguire presento un video esplicativo per rendersi conto da vicino delle potenzialità didattiche e di lavoro. di Tableau Public.