Titanpad: scrivere e collaborare a distanza

Prima era Etherpad e chiunque avrebbe potuto scrivere e invitare per e-mail i propri partner di lavoro, anche senza iscriversi ad alcun portale o registrarsi. Verso la fine del 2009 Etherpad è stato acquisito da Google, ma il suo codice (libero) è stato messo a disposizione e vi sono volontari che l’hanno reso concreto.
Oggi abbiamo il progetto di TitanPad. Titanpad è dedicato a chiunque sia in cerca di una soluzione veloce di Collaborative Writing, per aumentare la produttività in contesto multi utente. Ricordiamo che funzionalità di Collaborative Writing sono offerte anche da Google Docs, la Suite Office online di Google, e fra poco, anche da Microsoft Office Live e Zoho Suite.

  • disponibilità di un editor wysiwyg per creare del testo in un contesto multi utente
  • condivisione del pad (superficie di lavoro) con più persone
  • collaborative writing, i cambiamenti apportati al PAD avvengono in realtime e sono replicati nei Pad dei collaboratori
  • supporto alle revisioni (troviamo l’elenco dei cambiamenti apportati dai singoli utenti in Saved Revision)
  • import di testo in formato txt, html, rtf o word
  • export del pad in formato html, txt, bookmark file, word, pdf e opendocument
  • evidenziazioni testo e numeri di riga

Etherpad: il sogno di scrivere a distanza ma nello stesso istante

Non si smette mai d’imparare e nessuno, ma proprio nessuno può dirlo specialmente nell’era del Web 2.0, con applicazioni e servizi che si rinnovano e innovano la maniera di concepire idee, fatti, correlare pensieri e semplici annotazioni. E’ il caso di Etherpad, creato da 3 studenti californiani del MIT e adesso acquisito da Google, ma ancora disponibile gratuitamente a chiunque.
Diversamente rispetto ad altri servizi collaborativi online, Etherpad funziona davvero all’istante: ogni cambiamento che voi farete al documento (Pad in inglese significa proprio “Blocco note”) cambia pure il documento a distanza, senza alcun ritardo. La cosa magnifica di Etherpad è che non si richiede alcun account per l’uso

Dalla sua EtherPad ha un sito gradevole e un’interfaccia carina, facile da usare e condividere. Siamo liberissimi di modificare il documento fin quando si vuole ed è possibile importare/esportare file in vari formati (Pdf, Word, OpenOffice, HTML), stampare, evidenziare in colori diversi i contributi altrui. Udite, udite! E’ pure possibile tenere in contemporanea una chat , che in futuro pare sarà ben integrata con Google Wave.
Invitare people a modificare un documento è veramente facile e basta copiare l’URL o cliccare sui link per mandarli ai destinatari con un’email: questo è il solo aspetto negativo della faccenda, nel senso che tutto sembra ammassato nella pagina, ma non mi pare un problema insormontabile.