Future of Science 2021 Map/ Il futuro della Scienza nel 2021

Institute for the Future – what a name, right? – is smart enough to know that it can’t actually predict what will happen in 2021. But the group can use our existing knowledge of science to pose interesting “what-if?” questions about where advances in science and technology will take us in the next 10 years, which really is an eternity when it comes to these topics. Here I report the direct words and explanations (NOT MINE ones!) of the Project:

Think of “A Multiverse of Exploration: The Future of Science 2021” as a star chart of possibility, pointing the way toward opportunities for wonder, knowledge, and insight. Use it to raise questions about how your life and work may change in light of the startling transformations that science may bring about in the next ten years. Indeed, every forecast could be rephrased as a “what if” question. What if you could record your dreams? What if you could design a life form? What if you could launch a company in orbit? Your answers to those questions can help inform decisions in the present. Inside this map, you’ll find plenty of space to think...
Not only will our knowledge increase but the way science is done will change in profound ways. A new ecology of science will crystallize, one that shifts from the insular and closed structures of academic, industrial, and military research toward open models based on social connection, data commons, and democratized tools and technology. We will create unprecedented opportunities for collaboration and resource sharing between large organizations, communities, and individuals.

Orientarsi nelle tendenze del Web futuro

Quella che pubblico appresso è l’edizione 2008 delle tendenze evolutive del Web che ci aspetta, ricalcando il modello della metropolitana di Tokyo ed evidenziando importanza e caratteri principali degli attori digitali degli ultimi anni. Si tratta di una metafora giapponese realizzata da Information Architecs, una delle più note agenzie di design del mondo. Aggiornata al 2007, la cartina rappresenta lo sviluppo della rete. La mappa è fornita di una legenda con la quale è possibile orientarsi tra le fermate della metropolitana di Tokyo, in questo caso rivisitate in chiave Web 2.0. E’ curioso notare che mentre Google corrisponde alla stazione di Shinjuku, un caotico quartiere controllato dalla Yakuza (mafia giapponese), YouTube è al centro del quartiere Shibuya, il posto attualmente più interessante per le nuove generazioni. Il punto in cui, al centro della mappa, ci siamo noi è nella realtà il palazzo dell’Imperatore. Questi particolari svelano un intento comunicativo che va oltre le informazioni chiaramente visibili, come i nodi di relazione tra un servizio e l’altro, e non sfuggiranno a chi conosce la conformazione sociale della città (io non ne ho la minima idea, per esempio).
webtrendmap2008

Istruzione per un mondo digitale, educazione del futuro

understanding-media-technologies_education-for-a-digital-world_size200

“Our time is a time for crossing barriers, for erasing old categories – for probing around.”

(“La nostra epoca è un’opportunità per attraversare i confini, per cancellare vecchie categorie – per esplorare attorno.”

(Marshall McLuhan)

Come cambia l’educazione e l’istruzione in un mondo che diventa sempre più digitale? Un’ottima lettura del COL (Commonwealth Of Learning) questo link qui (libro in formato Pdf, circa 13Mb).