Widbook: Multimedia Authoring Tool (Free)/ Creare libri multimediali (gratis)

Today I am pleased to write a short post about a new website called “Widbook“. Widbook presents itself as the ‘social network to find books, publish your own, create shelves and spread ideas.’ Widbook is new service that is part multimedia book authoring tool and part social network. On Widbook it is possible to create a digital book that contains text, images, and videos. Widbook is collaborative because the user can invite others to make contributions to his/her books. To use Widbook we have to create a profile on the service, or access via Facebook. The books that we create become a part of our profile. If we allow it, other Widbook users can add content and or comments to our books. Likewise, we can search for others’ books and make contributions to their books.
The educational potential of Widbook is great: Widbook may allow students and teachers to build multimedia research papers, digital learning objects and even platform, where users can share and enjoy smarter and creative ways to learn.

In Italiano:
Oggi è sempre più possibile sfruttare strumenti software e piattaforme online per elaborare e creare da sé libri multimediali, ricerche  e oggetti digitali per l’apprendimento riusabili dove e come si vuole. Il caso di iBooks Author della Apple, che gli utenti possono adoperare su notebook, computer da tavolo, iPad, è eclatante: il singolo utente può dare sfogo alla propria creatività e alle competenze in modo nuovo e interessante.
Oggi è disponibile un nuovo strumento collaborativo online, gratuito e chiamato Widbook, ovvero una piattaforma cui accedere dopo essersi registrati con account libero o attraverso il proprio profilo Facebook. Widbook permette di creare libri digitali che contengono testi, immagini e video. L’aspetto collaborativo di Widbook è evidente in quanto l’utente può invitare altri a collaborare al proprio libro o ricerca multimediale, aggiungendo commenti, modificandone parte del contenuto e/o dell’aspetto.

GoClass: Authoring & Creating Lessons for iPad/ Creare lezioni su iPad

Today I just saw GoClass while surfing. GoClass is a classroom application for iPads. It allows teachers to create lessons using different forms of media, project these lessons with a compatible projection system and broadcast specific media to student iPads. It allows instructors to annotate on images and draw diagrams or write chemical equations using the Scribble feature. These annotations and diagrams can be broadcast to student devices in real-time. It acts as an effective formative assessment tool. Students can join a session started by the instructor, view and interact with images and documents shared by the Instructor and respond to questions.
GoClass creates a unique opportunity for students to follow a class at their own pace. Students can study materials shared by the instructor, and interact with text and images using touch interactions such as pinch, zoom, pan, etc. You can use this app to answer in-class questions and review the complete lesson along with logs of your responses after class.
Finally, it is possible to access the GoClass web app through a Web browser using any computer, laptop or tablet device. The Web App allows the instructor to register as a new user and manage all class work. It automatically syncs with the GoClass App on the tablet so that you can access all information from both apps at any time. Students can also register on the Web App and review class work after a session is completed.


In Italiano:
Le cose più interessanti le scopri per caso, senza una vera intenzione, purché si abbia la sensibilità per cogliere il valore strategico. In inglese direi “Serendipity”, la bellezza inaspettata di un ritrovamento, di una cosa importante che scopri per caso e senza programma prefissato. Ecco, questo è successo oggi con GoClass, un’applicazione disponibile per Apple iPad (in lingua inglese), gratuita e utilizzabile sia sul dispositivo che attraverso il browser web.
In breve, GoClass permette di elaborare e creare lezioni e materiale didattico attraverso l’iPad combinando testi, foto, video, documenti audio in modo semplice e facile. In secondo luogo, GoClass è accessibile via web da parte degli studenti o del gruppo classe, con caratteristiche simili a quelle che ritroveremmo in una piattaforma complessa di apprendimento, per cui il docente può verificare l’accesso effettuato da parte dello studente, comprendere che materiale didattico è stato scaricato e perché.

Task.fm: Reminder & Task Management Tool / Calendario e appuntamenti

Today I discovered Task.fm, a really simple reminder and task management tool. It is possibile to use task.fm to create reminders that can be delivered via sms, email or voice call. Task.fm is smart enough to understand your natural language so you don’t need to bother entering dates or times manually. Moreover, Task.fm integrates and works well with lots of calendars or services: AIM, email, Google Calendar, gTalk, iCal, MSN, SMS, Twitter, Voice. Task.fm offers two account: the free one allows unlimited email and Twitter reminders, 5 calls/SMS, 100 contacts, adverts. The paid-based version (US $ 3,99/month) strips adverts out, allows 100 SMS/Voice reminders per month, and texting.

In Italiano:
Uno strumento quotidiano per accompagnare l’estate? Scherzo, non necessariamente, ma possibile. Task.fm si presenta in due versioni (gratuita e non) come strumento di gestione del calendario, degli appuntamenti e delle cose da fare. Task.fm ha il grosso vantaggio di integrarsi bene con vari altri servizi come AIM, email, Google Calendar, gTalk, iCal, MSN, SMS, Twitter, Voice. Task.fm vi spedirà dei “Reminders” (alert) illimitati via email e Twitter, mentre a pagamento avrete contatti in rubrica illimitati (solo 100 gratuiti), niente pubblicità e 100 SMS al mese (solo 5 gratuiti).

Modifica video su YouTube

YouTube ha introdotto un nuovo strumento per l’editing video che permette di creare nuovi filmati utilizzando frammenti di video già caricati in precedenza. E’ anche possibile inserire una colonna sonora attingendo alla libreria AudioSwap messa a disposizione di YouTube. L’inserimento di tali brani è vincolato però alla visualizzazione di annunci pubblicitari all’interno del video realizzato.
A questo link (su YouTube, ovviamente…) è disponibile un breve video (in lingua inglese) guida allo strumento.
Una volta aperta la finestra del nuovo editor, è sufficiente trascinare i vari filmati che desiderate utilizzare all’interno dell’area posta nella parte inferiore dello schermo, come succede normalmente con programmi proprietari come Apple iMovie o Windows Movie Maker (qui per Windows XP). Cliccando poi su uno di questi si aprirà una nuova finestra che vi permetterà di selezionare la porzione del video che vi interessa. In seguito, per salvare le modifiche basta cliccare sul pulsante “Save” e nel nuovo video verrà utilizzato solo il frammento selezionato prescelto. Nella parte inferiore dell’interfaccia è anche possibile trascinare le varie miniature dei video in modo da decidere l’ordine di riproduzione dei vari frammenti. Dopo aver terminato tutto il lavoro è sufficiente dare un titolo al video e cliccare su “Publish” per rendere disponibile online il nuovo filmato.
Ovviamente, se usate l’Editor online di YouTube NON dovrete installare alcun programma sul pc.

Pubblicato con Flock