Voki: Avatar parlanti a disposizione

Voki è un servizio gratuito che vi permette di creare avatar personalizzati parlanti e usarli nel vostro blog, – gratis e a vita – per contrassegnare il vostro profilo web e in messaggi via mail. Voki è stato elaborato da una ditta americana, l’Oddcast di New York, specializzata in tecnologie per i media e i contenuti digitali creati dal cliente.
Voki non si limita a dare la vostra voce agli avatar e ai personaggi virtuali che scegliete, ma fa parlare gli animali, mostri, ecc. Il vostro Voki potrà parlare con la voce che registrerete attraverso il microfono, un file audio precedentemente registrato o con il vostro telefonino. Inoltre, Voki può essere integrato in un’ampia serie di reti sociali o piattaforme chat, essere scaricato su cellulari dotati di video MMS. L’ultima curiosità è relativa al nome: Voki è la combinazione del latino “vox” (voce) e “Loki“, una parola riferita al personaggio burlone (o imbroglione, tipo Bertoldo) della mitologia antica norvegese.

Usate la vostra voce nel Web e… Mash it up!

Oggi segnalo un’interessante strumento tipico del Web 2.0 che una gentile collega maltese ha usato con me durante un progetto E-Twinning: Voki (Voki). Come dice la stessa parola, Voki proviene dal latino “Vox”, voce, ma anche dalla mitologia norvegese antica.
Voki permette (gratuitamente, a vita) all’utente di registrare la propria voce e assumere l’identità che si vuole: un personaggio particolare, un animale, un mostro fantastico, ecc. È possibile quindi inserire la registrazione nel proprio blog, fare un “mash-up” (cioè unire il tutto a un servizio interattivo, tipo Google Map). Inoltre, si può collegare la registrazione effettuata al social network preferito e presto sarà disponibile anche l’IM (Instant Messaging, la chat, insomma). Registrare il proprio “Voki” è facile e basta avere un microfono o caricare un file dal vostro computer o, ancora, più semplicemente, usare il telefonino.